Giovanni Di Cristofano

Portami su

   Elina    PORTAMI SU

In Cina ci sono un sacco di lavori interessanti
 che difficilmente trovereste in giro per l’ Europa.
Ho scritto tempo fa dei pulitori di orecchie,
che seduti sui loro sgabelli, i piccoli attrezzi
ben allineati, aspettano i clienti nei parchi
 in qualche posto della Cina centrale.
Ora vorrei dividere con voi le sensazioni
 di un altro tipo di lavoro, qualcosa
che vedo ogni giorno nel palazzo dove abito:
 l'addetto all’ascensore. Non pensate a quei
tipi che a volte potete ammirare
all’opera nei fiabeschi hotel dell’Occidente,
 qualcuno che se sta dritto in piedi nella sua uniforme
coi bottoni dorati e lucidati, in attesa di portare su
 ai loro piani i ricchi ospiti. Vi sto parlando dell’addetto
 al nostro unico ascensore del nostro palazzo qualsiasi,
con il suo tavolinetto in miniatura come una scatoletta
 in un angolo dell’ascensore già piccolo di suo,
con la pila di giornali quotidiani vende che vende a 5 mao
alla gente che sale e scende. Questa è la donna che
 garantisce che l'ascensore sia usato correttamente,
e non ci si vada a spasso, nossignore.

Ma il pezzo migliore è che è fornita di un bastoncino
fatto apposta per schiacciare i bottoni, con una sfera
di un qualche materiale morbido infilato a una estremità,
in modo da non deve allungare troppo il braccio per premere i tasti,
ma può rimanere seduta sopra la sua piccola sedia
ed usare giusto il bastoncino.

Una scena fantastica

Senza parlare del fatto che l'ascensore si ferma soltanto
a tre piani dei nostri 10: il primo, l'ottavo ed il decimo.
Ma a volte, quando lei si prende una pausa, o forse
schiaccia un sonnellino nel minuscolo ufficio al primo piano,
 col letto duro giusto vicino all’ascensore, riusciamo
a guidare l'ascensore e a premere i tasti da soli.
Gente, mi sento come un ribelle ogni volta
che mi riesce di fare il colpo !!

(traduzione di J G Page ©)

 

Alle Rechte an diesem Beitrag liegen beim Autoren. Der Beitrag wurde auf e-Stories.org vom Autor eingeschickt Giovanni Di Cristofano.
Veröffentlicht auf e-Stories.org am 22.04.2009.

 

Leserkommentare (0)


Deine Meinung:

Deine Meinung ist uns und den Autoren wichtig! Diese sollte jedoch sachlich sein und nicht die Autoren persönlich beleidigen. Wir behalten uns das Recht vor diese Einträge zu löschen! Dein Kommentar erscheint öffentlich auf der Homepage - Für private Kommentare sende eine Mail an den Autoren!

Navigation

Vorheriger Titel Nächster Titel


Beschwerde an die Redaktion

Autor: Änderungen kannst Du im Mitgliedsbereich vornehmen!

Mehr aus der Kategorie"Humour" (Kurzgeschichten)

Weitere Beiträge von Giovanni Di Cristofano

Hat Dir dieser Beitrag gefallen?
Dann schau Dir doch mal diese Vorschläge an:

FERNANDO - Giovanni Di Cristofano (Humour)
Heaven and Hell - Rainer Tiemann (Humour)
A Long, Dry Season - William Vaudrain (Life)